Turismo accessibile per tutti

Quinta giornata del turismo accessibile: 19 marzo

Pubblicato da il Marzo 2, 2016 in Attività | Comments

Quinta giornata del turismo accessibile: 19 marzo

In occasione della quinta Giornata Mensile del Turismo Accessibile organizzata dall’associazione Peepul in collaborazione con il Comune di Napoli, che si svolgerà sabato 19 marzo, sarà possibile partecipare gratuitamente alla visita guidata “La ricchezza della flora napoletana”, che vi condurrà alla scoperta dello splendido Real Orto Botanico di Napoli.

La visita, condotta dall’esperto personale della struttura, avrà una durata di circa due ore durante le quali passeggiando tra i viali alberati saranno illustrate le diverse specie vegetali che per numero e qualità rendono quello di Napoli il più importante orto botanico d’Italia.

L’appuntamento è alle ore 10.15 all’ingresso laterale dell’Orto (la visita comincerà alle 10.30) . Per chi ne facesse richiesta l’associazione mette a disposizione una navetta gratuita dalla stazione Museo della linea 1 della Metropolitana (davanti al Museo Archeologico Nazionale) all’ingresso dell’Orto.

La visita è riservata a tutte le persone con bisogni speciali (disabili, anziani, donne incinte, famiglie con bambini molto piccoli) e ai loro accompagnatori.

La partecipazione alla visita è gratuita ma la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire con almeno 24 ore d’anticipo allo svolgimento dell’evento.

In caso di mancanza di un accompagnatore personale sono disponibili gli accompagnatori solidali dell’associazione.

E’ possibile inoltre completare la giornata turistica partecipando alla visita pomeridiana al Museo di Villa Pignatelli che si svolgerà dopo una breve pausa pranzo (al sacco o street food) dalle 14 alle 16 con il contributo di 10 euro a persona.

Per info e prenotazioni su questa e su tutte le iniziative sul Turismo Accessibile dell’associazione Peepul manda una e-mail a direzione@peepul.it o chiama i numeri 3474878178 o 3356973981

Per prenotazioni si richiede inoltre la compilazione di questo modulo

(foto: G. Sibilio)